Di Stefano Fassina

A Torre Maura è conflitto sociale sfogato in scontro razziale, cavalcato dai fascisti. Non è un tentativo di minimizzare. È l’unico modo per arginare tendenze sempre più pericolose. Diamo visibilità al nemico di classe, ai grandi capitali finanziari liberalizzatori e privatizzatori, agli interessi degli speculatori immobiliari, alle loro sponde politiche nelle amministrazioni e nei governi. Invece, della scorciatoia facile e illusoria di etichettare il popolo delle periferie come razzista, miglioriamo le condizioni di vita innanzitutto li. E facciamo accoglienza e integrazione rom e migranti dentro le ztl. Quindi, stop al suprematismo morale da sinistra.

Postato su Facebook dall’autore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome