Di Paul Craig Roberts*

Bisogna domandarsi se quest’ultima estrema accusa provocatrice e ostile contro la Russia, supportata dall’impero di Washington, sia un preludio alla guerra. Non c’è nessuna prova per le autorità del Dipartimento USA che “il 4 marzo, la Russia ha usato un agente nervino militare con lo scopo di assassinare un cittadino britannico e sua figlia a Salisbury”.

Considerando il fatto che non sono state fornite le prove del coinvolgimento di alcun agente nervino, nessuna prova che si trattasse di gas nervino di provenienza russa, e nessuna prova che la Russia, o Putin stesso, come sostiene la folle Segreteria degli Esteri britannica, sia responsabile, quest’accusa è la più avventata ed irresponsabile delle provocazioni che si possano immaginare.

Se i russi non capiscono adesso che le uniche condizioni a cui possono essere riconosciuti dall’Occidente sono quelle di un suo stato “vassallo”, si spingono al di là di ogni speranza e verranno distrutti. Se gli Integrazionisti Atlantisti russi continueranno a paralizzare il governo russo, la Russia finirà. Questa minaccia non è più grande di quella degli stessi stessi Integrazionisti Atlantisti russi.

Quale sarà la prossima orchestrazione guidata da Washington per mezzo di uno dei suoi vassalli, come la “Gran” Bretagna? Può esserci qualcosa di peggiore? Se il governo russo è realistico, si starà aspettando un imminente attacco nucleare ICBM. Non c’è altra ragione di questa lunga serie di false accuse contro la Russia se non quella di preparare gli idioti cittadini occidentali alla guerra. Se il governo russo non capisce che Washington sta portando la guerra in Russia, significa che questo sta mettendo in pericolo la sopravvivenza della Russia stessa.

Se il governo russo continua a credere che “la porta del dialogo è sempre aperta”, si sta illudendo in maniera irreparabile.

Gli sciocchi occidentali, convinti che le cose non abbiano conseguenze, siedono nella loro stupidità grazie alla quale i loro politici corrotti riescono a raccontare menzogne. I popoli occidentali sono così stupidi che non immaginano neanche le conseguenze di tutte le bugie di cui sono stati riempiti.

 

Paul Craig Roberts è un’economista, giornalista, blogger e Assistente della Segreteria del Tesoro americano nell’amministrazione Reagan.

Traduzione di Lorenzo Ferrazzano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome