Di Giuseppe Masala

Intanto il Professor Conte nel suo discorso di accettazione dell’Incarico per la formazione del nuovo Governo parla di “Nuovo Umanesimo”. Un’affermazione altamente impegnativa ed oserei dire pure esagerata per la semplice formazione di un Governo. Però se volesse dare un segno concreto dell’intrapresa di un percorso umanistico potrebbe interrompere la mostruosa prassi della Seconda Repubblica di mettere un cosiddetto tecnico o esperto al Ministero dell’Economia. Per fare le Leggi di Bilancio e le Manovre Fiscali basta il contributo degli apparati tecnici del Ministero non è necessario avere anche un esperto di cose economiche nella poltrona di Ministro. Per esempio potrebbe mettere un Filosofo che spiegasse alle persone il perchè delle scelte. Che cos’è il Debito Pubblico? Che cos’è la Moneta? Perchè dobbiamo tenere il debito pubblico basso? Ma non le risposte tecniche che inquanto tecniche appunto non sono risposte. Ma qualcuno che spiegasse il fine ultimo delle cose: tenere il debito pubblico basso significa fare una scelta che ci porta a quello che si chiama “Stato minimo” e che questa si rifà al pensiero di alcuni pensatori in genere americani che a loro volta si rifanno al giusnaturalismo laico-razionalista inglese di John Locke. Un’idea nobilissima con dei fondamenti logici di tutto rispetto. Ma a quel punto sarebbe anche possibile individuare altre idee alternative. Altrettanto nobili e altrettanto degne di rispetto.

Mettere il solito “ragioniere capo” che spilucca sul risultato del deficit/pil del modello econometrico che ha uno scostamento dello 0,06% rispetto a quanto previsto è un modo come un’altro di tenere le persone all’oscuro del perchè si fanno certe scelte politiche. Tutto ciò è l’esatto contrario di Umanesimo. Significa considerare il popolo alla stregua delle pecore (spesso pronte al macello).

Ma Conte questo coraggio non ce l’avrà (e forse, cosa ancora più grave manco penserà ad una scelta del genere). E il suo “umanesimo” sarà solo una bella parola, piena di vento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome