Di Andrea Zhok

Negli ultimi dieci anni, dati della Cgia di Mestre, hanno chiuso in Italia 165.000 piccole imprese.

Negli ultimi dieci anni il reddito reale degli italiani è calato dell’8,7%.

Il 2019 è in Italia l’anno con il minor numero di nascite di sempre. Il saldo tra nascite e morti è il peggiore dalla fine della prima guerra mondiale.

Negli ultimi 10 anni una media di 140.000 italiani per anno si sono cancellati dalla residenza italiana, trasferendosi all’estero.

Ieri, a titolo illustrativo, la seconda compagnia aerea italiana ha dichiarato fallimento, senza neppure fare ciao con la manina al governo italiano, calcolato per quanto conta, cioè zero.

La situazione del paese è quella dei postumi di una guerra o di un default.

Trattative europee sugli investimenti mille volte annunciate, mai pervenute.
Pianificazione zero.
Ricerca e sviluppo, ma che è sta cosa.
Politica industriale, fatemi cercare su google.

In questa situazione la politica italiana si concentra in ordine di importanza sulle seguenti tematiche: l’odio, l’antisemitismo, l’empatia, l’eguaglianza di genere, la ‘rottura degli schemi’, l'”ecologia lessicale”, il divieto di fumo alle fermate del bus e quanto è un bruto Salvini.

Siate lieti.

Ci prepariamo a mandare qualche decina di milioni di italiani a dormire sotto i ponti, ma nella convinzione che lo faranno con grandissimo garbo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome