I soldati di Maduro avrebbero incendiato i tir contenenti gli aiuti umanitari dell’USAID, l’agenzia governativa statunitense che tra l’altro ha finanziato con 23 milioni di dollari i White Helmets, l’ONG legata ai terroristi in Siria. Ci sarebbe da chiedersi quanto sia sincero un governo come quello statunitense che, se da una parte ti manda generosi aiuti umanitari, dall’altra ti condanna all’embargo, congela i tuoi miliardi all’estero, trattiene le tue tonnellate d’oro e ti impedisce di vendere il petrolio. Ti tolgono la bistecca, ti lasciano l’osso e lo chiamano aiuto umanitario. La polizia di Maduro ha incendiato i camion alla frontiera con la Colombia? I video pubblicati da Repubblica mostrano solo i tir in fiamme, cosa che di per sé non costituisce una prova sufficiente a sostegno dell’accusa.

 

TeleSur, la televisione indipendente venezuelana, ha pubblicato a sua volta un video in cui si vede chiaramente come le bottiglie molotov usate per incendiare i camion siano state fabbricate e lanciate dal lato colombiano della frontiera. Inoltre, il ministro degli esteri venezuelano Arreaza ha diffuso alcune foto che ritraggono un ragazzo con una maglietta a mezze maniche e un cappello versare benzina su un tir. Va bene la povertà, ma un soldato in Venezuela ha una divisa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome