Di Gilberto Trombetta

Negli ultimi 30 anni l’Italia è cresciuta poco e comunque quel poco di crescita che c’è stata è andata dritta dritta nelle tasche del 10% più ricco (soprattutto al famoso 1%).

Sono stati, questi, gli anni dell’avanzo primario (27 anni), cioè gli anni della ritirata dello Stato dall’economia per lasciare spazio a i Mercati.

Avanzo primario vuol dire che lo Stato in un anno ti dà, a te cittadino, diciamo 80, ma ti prende indietro – tra imposte dirette e indirette – 100.

Uno Stato cioè che ti impoverisce, ridotto al ruolo di usuraio nei confronti dei propri cittadini.

Per provare almeno in parte a bilanciare gli squilibri provocati dall’euro, abbiamo – a partire dal Governo Monti – ammazzato la domanda interna col duplice obiettivo di riequilibrare la bilancia dei pagamenti con l’estero e far ripartire l’export.

Sono stati, gli ultimi 3 o 4, i decenni del blocco del turn over e dei tagli orizzontali e indiscriminati alla spesa pubblica: sanità, istruzione, investimenti.

Abbiamo regalato servizi essenziali, cioè dei monopoli naturali come le autostrade, ai privati, i quali hanno macinato profitti indegni risparmiando sulla manutenzione e provocando una strage.

Sono gli anni in cui i privati hanno smesso di investire, seguendo come capita sempre, le orme dello Stato.

Perché come i salari sono trainati da quelli pubblici, anche quelli privati, così investimenti e occupazione, soprattutto durante una crisi, possono ripartire esclusivamente per l’intervento dello Stato.

Ma per gli Esperti nostrani, quelli della finta lotta alle fake news, per risollevare l’economia, se c’è una cosa che non serve, è proprio l’intervento dello Stato.

Una castroneria tale da essere rimandati a casa a calci nel sedere al primo anno di economia di qualsiasi università.

Eppure, nonostante ormai montagne di evidenze che neanche servirebbero più – perché come dicevano i nostri antenati “in claris non fit interpretatio”, cioè le cose evidenti non vanno dimostrate, ma solo (ri)affermate – le vestali del politicamente corretto (in realtà bestie feroci assetate di sangue) e i sacerdoti del dio mercato vogliono continuare a ingannarci raccontandoci come 2 + 2 faccia 5.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome