Lo ha detto sabato il ministro degli Esteri Sergei Lavrov. Secondo il centro di ricerca in Svizzera, che ha analizzato i campioni OPAC del luogo dell’incidente a Salisbury, per l’avvelenamento è stata usata la sostanza BZ, disponibile negli USA e Gran Bretagna, non prodotta in Russia e URSS, ha detto lui.

“Ci rivolgiamo all’OPAC con una domanda, perché le informazioni delle conclusioni degli esperti del laboratorio di Spiez, in generale sono state omesse nel documento finale” ha detto Lavrov in una riunione del Consiglio per la politica estera e difesa, commentando il rapporto OPAC.

“Se l’OPAC confuterà il fatto stesso dell’utilizzo del laboratorio di Spiez, sarà interessante ascoltare queste spiegazioni”, ha aggiunto il ministro degli Esteri.

Da Sputnik

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome