Di Vittorio Nicola Rangeloni

26.05.2014 – “ATTENZIONE! Dalle ore 7 l’aeroporto di Donetsk interrompe la fornitura dei servizi. Il ripristino dei lavori verrà comunicato in seguito.”

Con questo post via twitter, 5 anni fa veniva comunicata la chiusura dello scalo cittadino. I funzionari dell’aeroporto vennero rimandati a casa. Si diceva che la misura era temporanea e che probabilmente già il giorno successivo tutto sarebbe tornato nella norma.

Quel 26 maggio diventerà il giorno “x”, un punto di non ritorno che cambierà per sempre la vita degli abitanti della città. Una data che diventerà un riferimento per indicare la vita “prima” e “dopo”. L’aeroporto non verrà mai più riaperto. Dalla pista d’atterraggio oggi passa la linea del fronte.

Nella giornata di quel 26 maggio l’aviazione militare delle forze armate d’Ucraina aprirono il fuoco contro l’aeroporto e contro la periferia residenziale nord-occidentale della città.

Postato su Facebook dall’autore

Foto di Giorgio Bianchi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome