Di Giulietto Chiesa*

(FFM Commissione d’Inchiesta sulle notizie circa i sospetti di uso di armi chimiche a Douma, nel 2018 e Al-Hamadaniya nel 2016).

OPCW vuole dire: Organizzazione per la Proibizione di Armi Chimiche.
Il 6 luglio la Commissione per l’accertamento dei fatti (FFM) comunica di avere concluso le indagini. Il risultato dice che a Douma “non sono stati rinvenuti né agenti nervini organofosforici, né prodotti dalla loro degradazione, nei campioni ambientali o nel sangue prelevato dalle presunte vittime”.
Per quanto concerne Al-Hamadaniya, “la narrativa prevalente delle interviste e i risultati delle analisi di laboratorio non hanno permesso alla Commissione di definire con sicurezza se un qualche mezzo chimico sia stato usato negl’incidenti che ebbero luogo nelle vicinanze della città e nell’area di Karm al-Tarrab. La FFM ha notato che le vittime possono essere state colpite, in qualche circostanza, da qualche tipo di sostanza irritante, non persistente”.

L’indagine continuerà, ma il comunicato è inequivoco: tutta la serie di notizie che tendevano a diffondere l’idea che l’esercito regolare siriano usò armi chimiche contro la popolazione, sia a Douma che ad Al Hamadaniya, erano false.

https://www.opcw.org/news/article/opcw-issues-fact-finding-mission-reports-on-chemical-weapons-use-allegations-in-douma-syria-in-2018-and-in-al-hamadaniya-and-karm-al-tarrab-in-2016/

*Postato su Facebook dall’autore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome